😍😍😍
quelmareciavevafregato:

vento-gelido:

♡

dolci
just-blaaze:  (18+)
"Parlavamo tutti i giorni, ora è come se noi non ci conoscessimo nemmeno più."

(via corpicollisi)

porcodio (via corpicollisi)

ma vaffanculo.

(via lodoredeilibri)

(via lodoredeilibri)

amaretantoamarepoco:

tunontornimatiaspettocomunque:

lavitadeilibri:


✖️


AHAHAHAHAHAHAHAH

9postnubilaphoebus
"«Mi chiamo Hazel. Augustus Waters è stato il grande amore avversato dalle stelle della mia vita. La nostra è stata una storia d’amore epica, e io non riuscirò ad aggiungere nemmeno un’altra frase senza scomparire in una pozza di lacrime. Gus sapeva. Gus sa. Non vi racconterò la nostra storia d’amore perché come tutte le vere storie d’amore morirà con noi, come deve. Speravo che facesse lui il discorso funebre per me, perché non c’è nessun altro che vorrei facesse…» Mi sono messa piangere. «Okay, come non piangere? Come posso…Okay. Okay.»
«Non posso parlare della nostra storia d’amore, quindi vi parlerò di matematica. Non sono un matematico, ma una cosa la so: ci sono infiniti numeri tra 0 e 1. C’è 0,1 e 0,12 e 0,112 e una lista infinita di altri numeri. Naturalmente c’è una seria infinita di numeri ancora più grande tra 0 e 2, o tra 0 e un milione. Alcuni infiniti sono più grandi di altri infiniti. Ce l’ha insegnato uno scrittore che un tempo abbiamo amato. Ci sono giorni,e sono molti, in cui mi pesano le dimensioni della mia serie infinita. Vorrei più numeri di quanti è probabile che ne vivrò, e Dio, voglio più numeri per Augustus Waters di quelli che gli sono stati concessi. Ma Gus, amore mio, non riesco a dirti quanto ti sono grata per il nostro piccolo infinito. Non lo cambierei con niente al mondo. Mi hai regalato un per sempre dentro un numero finito, e di questo ti sono grata.»"

Colpa delle stelle, John Green (via onenoonehundredthousand)

..

(via gliocchituoilosanno)

(via sescrivomisalvo)

"Non dimenticherò la prima volta in cui ci siamo parlati, in cui ho pensato che non mi stavi nemmeno troppo simpatico. Non dimenticherò la prima volta in cui mi hai fatto cambiare idea, la prima volta in cui ti ho guardato e ho deciso che potevi restare nei miei giorni, tra i miei casini, tra le mie speranze. Non dimenticherò tutte le volte in cui stavamo per arrenderci e tutte le volte in cui, però, non l’abbiamo fatto. Non dimenticherò il male che mi hai fatto quel giorno. Non dimenticherò le notti passate a sognarti, le mattine passate con la nausea perché non c’eri, le lacrime impossibili da trattenere ovunque: in mezzo alla strada, sui mezzi pubblici, sotto la pioggia, sulla spiaggia, a lavoro, in vacanza. Non dimenticherò che è finita, che siamo finiti, che non torneremo. Non dimenticherò niente. Non dimenticherò quanto ti ho amato. E’ stato meraviglioso. Non ti dimenticherò mai, nemmeno quando amerò di nuovo; sarai sempre con me. Non voglio dimenticare niente, soprattutto il male. Lo faccio per non venirti a cercare. Mai più."
Susanna Casciani (via postofficeblog)

Sono quattro anni che non ci sei più;

E sono stanca, stanca delle persone che mi dicono che bisogna ricordare con il sorriso.

Non si può sorridere, nemmeno a distanza di quattro anni.

Chi ti ha conosciuto, vissuto , amato, ti ricorda cantando con le lacrime agli occhi.

Perché eri un eroe, e degli eroi si piange sempre la mancanza.

+